La Mente

Capita spesso che presentandomi professionalmente a persone che non conosco e che non mi conoscono, la sola parola coaching piuttosto che pnl basti per suscitare tra i volti dei miei interlocutori sguardi assolutamente interrogativi in cercai di ulteriori dettagli. Risolvo l’empasse dicendo molto semplicemente che il mio compito è quello di permettere alle persone di […]

Continua a leggere

Chi si accontenta, gode…(poco!)

Domenica 16 Dicembre 2012 è stato letto in Chiesa il Vangelo secondo Luca 3:1-14; di seguito vi riporto un paio di passaggi per commentarli e fare insieme alcune riflessioni: Chi ha due tuniche, ne faccia parte a chi non ne ha; e chi ha da mangiare faccia altrettanto. …e contentatevi delle vostre paghe. Interessante l’omelia […]

Continua a leggere

Carote, uova o…caffè?

Anno 2013: a scriverlo (e dirlo) fa un pò effetto. Sembra una data da film futuristico e invece…è ora, è assolutamente il presente! Inutile considerare quanto in fretta passi il tempo, anche perché ciò che suggestiona non è tanto lo scorrere del tempo quanto piuttosto gli obiettivi ed i traguardi che nel tempo stiamo raggiungendo. Da più […]

Continua a leggere

Dell’Amore

Perché un post con questo titolo? Parleremo…o meglio leggeremo d’amore oggi?! Certamente sì, e certamente in chiave di coaching e ristrutturazione semantica com’è d’obbligo richiamando strumenti di PNL (Programmazione Neuro-Linguistica) e Neurosemantica. L’idea di questo argomento mi è venuta dalla foto che vedete pubblicata qui accanto, ovvero la scultura di Antonio Canova “Amore e Psiche” […]

Continua a leggere

Grazie

Sono appena rientrata da 4 intensissime giornate di lavoro a Dozza, durante le quali in qualità di team leader ho collaborato con BlessYou! alla certificazione di circa 30 nuovi coach diplomati master in Pnl e Neuro-Semantica (Corso Uce). L’esperienza nel suo complesso è iniziata in una calda giornata di giugno dell’anno scorso e mese per […]

Continua a leggere

Attento a ciò che dici!

A inizio estate mio figlio Tommaso (8 anni), di punto in bianco se ne uscì con una parolina piuttosto volgare  appena “acquisita” tra i bambini più grandi della sua scuola; fresco di novità, pur non conoscendone il significato era assolutamente desideroso di pronunciarla in mia presenza (mi ricordo la sua soddisfazione ricamata in viso appena […]

Continua a leggere