5 Ingredienti Essenziali Di Ogni Obiettivo

Se lavori sui tuoi obiettivi, i tuoi obiettivi lavoreranno per te.

Se lavori sul tuo progetto, il tuo progetto lavorerà per te.

Qualsiasi buona cosa noi costruiamo finisce per costruirci.

Jim Rohn

Gli obiettivi sono un aspetto essenziale dell’esistenza umana: qualificano l’individuo, ne orientano pensieri ed azioni, e gli permettono di investire al meglio il tempo personale (una risorsa tanto preziosa quanto esauribile).

Non basta avere voglia di viaggiare per realizzare un cammino memorabile: bisogna sapere dove andare, cosa esplorare e la tipologia di risorse su cui è possibile fare affidamento.

Diversamente si rischia di gironzolare a casaccio e di disperdere il complesso delle proprie energie e capacità, ed al pari di una barca in balia dei venti e della corrente ci si dovrà necessariamente accontentare dell’approdo casualmente raggiunto (ammesso si riesca a raggiungere qualcosa).

Edwin Locke e Gary Latham (professori esperti in tema di obiettivi e goal setting) hanno individuato 5 aspetti essenziali a qualsiasi traguardo che aspiri a divenire tanto fattibile quanto raggiungibile (e non più un mero sogno nel cassetto).

5 ingredienti tanto preziosi quanto indispensabili a rendere ogni esistenza efficace e strategicamente orientata alle realizzazione di ogni proposito (che si tratti di perdere qualche chiletto di troppo quanto di fare la differenza nel mondo): vediamoli subito insieme!

#1. Chiarezza

La ragione principale per cui le persone non ottengono ciò che vogliono è che non sanno quali sono i loro obiettivi.

Chiarezza significa potere.

Harv Eker

La tua mente funziona come un navigatore satellitare: ha bisogno di coordinate e riferimenti per guidarti in direzione di ciò che desideri raggiungere.

E quanto più le indicazioni saranno precise e specifiche, tanto più la traiettoria ed il percorso diverranno affidabili e puntuali.

Immagina di trovarti ad un poligono di tiro e di avere dinanzi a te una sagoma con un centro (cui puntare) sfuocato e dai contorni poco netti: per quanto tu sia un abile tiratore…sarà ben difficile riuscire a segnare dei punti!

Dire per esempio: “voglio rimettermi in forma per l’estate” è una formulazione approssimativa tanto quanto quel mirino impreciso di cui abbiamo appena parlato.

Dire piuttosto: “siamo ai primi di aprile ed entro il 31 maggio desidero perdere 3 kg” significa mettere a fuoco chiaramente il tuo obiettivo e permetterti di fare centro 😉

#2. Significato

Se vuoi raggiungere i tuoi obiettivi velocemente devi fare chiarezza sul motivo per cui li desideri.

Cosa significa per te? Perché ne senti il bisogno?

Più è forte questo perché più avrai forza nel perseguire il tuo obiettivo.

Douglas Vermeeren

Non basta sapere chiaramente cosa vuoi; è essenziale anche tu lo VOGLIA.

La motivazione è una forza trainante in grado di superare difficoltà e impedimenti di qualsiasi genere; e quando offri dei cambiamenti alla tua vita, per poterli condurre e portare a termine è indispensabile tu sia fortemente motivato a farlo.

Quanto è debole l’azione ogni volta che ti presti a fare qualcosa (che non ti interessa)…magari per qualcun altro?

E quanto è forte e risoluto il passo tutte le volte che sei in marcia per realizzare un sogno a cui tieni con ogni fibra del tuo essere?

Per ottenere, devi desiderare. Non ci sono alternative.

Se dunque vuoi perdere 3 kg entro il 31 maggio (tornando all’esempio di prima), accendi la tua motivazione riflettendo sui motivi per cui desideri farlo.

Chiediti dunque:

  • cosa significa questo obiettivo per me?
  • chi mi permetterà di essere e diventare?
  • come migliorerà la mia vita?

#3. Senso di sfida

Grandi obiettivi fanno grande un uomo.

Stephen Littleword

Perché limitare le tue ambizioni ed i tuoi propositi? Perché conformarti a ciò che i più credono (e dicono) possa essere fatto? Perché mai auto sabotarti in partenza?

Esci dalla massa, e disegna la vita come tu la vuoi.

Porsi degli obiettivi sfidanti è importante per stimolare azione ed attenzione.

Alza l’asticella delle tue ambizioni, e lasciati guidare dall’energia trainante delle competizione con te stesso.

Le ricerche di Locke e Latham dimostrano come le capacità personali vengano sollecitate da situazioni impegnative e incentivanti.

Quanto più il gioco si fa duro, tanto più i duri iniziano a giocare (e ricevono gratificazioni da ogni piccola conquista).

Trova il giusto equilibrio tra il possibile e l’impossibile, e permettiti di osare giusto un passo oltre i tuoi limiti (in questo modo ti proteggi anche dal rischio della frustrazione).

Non sei mai stato a dieta e perdere 3 kg in due mesi un po’ ti preoccupa, tuttavia… benissimo così, accetta la sfida e preparati a scoprire il meglio di te stesso!

#4. Feedback

Il feedback è la colazione dei campioni.

Ken Blanchard

Non basta agire per avanzare.

Per avanzare, devi agire nella giusta direzione.

Non c’è aspetto peggiore del fare ripetutamente qualcosa di sbagliato: in questo modo non solo rafforzerai delle cattive abitudini, ma mancherai anche importanti occasioni di crescita e miglioramento.

Traducendo il discorso rispetto ai tuoi obiettivi, verifica puntualmente la correttezza della tua strategia e dai un senso ad ogni azione che compi.

In che modo? È molto semplice: a mano a mano che procedi, tieni traccia dei risultati che ottieni e servitene come feedback per capire quando eventualmente sia utile correggere “il tiro”.

Se per esempio ti accorgi che a distanza di un paio di settimane non solo non hai perso nemmeno un etto ma sei addirittura ingrassato di mezzo chilo, è evidente ci sia qualcosa da rivedere nel tuo setting di dimagrimento…sei d’accordo con me?

#5. Procedi a piccoli passi

Da ogni minuscolo germoglio nasce un albero con molte fronde.

Ogni fortezza si erige dalla posa della prima pietra.

Ogni viaggio comincia con un solo passo.

Lao Tzu

Ogni cosa è semplice prima di diventare complessa.

Se riduci la complessità, ridurrai inevitabilmente le difficoltà.

Ogni lunga marcia si compone di tanti piccoli passi camminati uno dopo l’altro. Analogamente, ogni grande obiettivo si compone di tanti piccoli step da coordinare uno dopo l’altro.

Perdere 3 chili di peso in due mesi significa togliere il dolcetto quotidiano, mangiare cibo fresco e di stagione, stare alla larga dal fast food, bere ogni giorno il giusto quantitativo di acqua, limitare il consumo di alcool, fare del movimento settimanale, riposare bene la notte…ed una serie di tante altre semplici azioni che complessivamente, giorno dopo giorno, ti condurranno al risultato desiderato.

Per arricchire la motivazione ed evitare il senso di sopraffazione rispetto all’ambizione del traguardo, concentrati assiduamente sulle piccole strategie quotidiane e lascia che l’obiettivo finale resti una visione di sfondo puramente a guida e orientamento.

Tanto più semplice quanto fattibile, non credi?

Ora fai un check del tuo prossimo obiettivo e dimmi:

  • Quanto dettagliatamente l’hai elaborato e definito?
  • È sfidante e sufficientemente stimolante per te?
  • Fino a che punto è importante per la tua vita?
  • Cosa farai per tenere traccia dei tuoi progressi?
  • Di quali piccole azioni è composto?

Non mancare di scrivere le tue considerazioni e…condividerle con la community del blog nello spazio più sotto riservato ai commenti!

Ti aspetto 🙂

Daria

Posted by

Life Coach, Trainer

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.