Cosa NON Fare Mai Appena Ti Svegli

Fammi indovinare.

È mattina, suona la sveglia…e ancor prima di appoggiare i piedi sul pavimento dai una rapida occhiata al cellulare sapientemente appoggiato sul tuo comodino, a un palmo di mano.

Non resisti e vuoi controllare subito le ultime email, verificare eventuali notifiche arrivate dai social, o magari nemmeno ti accorgi del gesto e stai agendo in maniera del tutto automatica e istintiva.

Questo atto così banale quanto del tutto inutile (dimmi la verità: è realmente necessario e importante prendere in mano il telefono appena ti svegli?) comporta tuttavi delle conseguenze assolutamente non trascurabili sia in termini di produttività che di efficacia personale.

Come osserva Jim Kwik (il massimo esperto al mondo di tecniche mnemoniche, lettura rapida, performance cerebrali e apprendimento veloce) tutte le volte che permettiamo alle “distrazioni” di entrare nella nostra vita in maniera costante e continua, stiamo allenando la mente a deconcentrarsi e ad essere incredibilmente disattenta (nonché abile a perdere rapidamente il focus di ciò cui è dedita).

Ho letto di uno che ha lasciato a casa lo smartphone per un giorno intero ed è stato catapultato in un mondo parallelo chiamato realtà.
Comeprincipe, Twitter

Forse sarà capitato anche a te di trovarti in una sala d’attesa e di essere l’unico con un libro per le mani. Tutto attorno quasi sicuramente avrai notato gente che chattava, rispondeva a delle notifiche, o che in un modo o nell’altro era ipnoticamente indaffarata col proprio telefonino.

Quasi sicuramente in quella sala d’attesa non avrai notato nessuno che semplicemente aspettasse…aspettasse senza fare nulla di particolare se non guadarsi attorno e perdersi nei propri pensieri (che non è poca cosa!).

Ogni volta che prendi in mano il telefono come primo gesto della mattina stai autorizzando chiunque nel mondo là fuori ad entrare nella tua vita e nella tua mente, e gli permetti di condizionare in maniera inconscia il tuo umore, scelte e decisioni.

Lascia che approfondisca ulteriormente il concetto da un punto di vista scientifico.

Una mente che sì è appena svegliata registra onde cerebrali di tipo ALPHA e THETA, le più importanti in termini di apprendimento a assorbimento di informazioni.

Le onde Alpha guidano verso stati di rilassamento profondo e calma, e tipicamente si attivano durante la meditazione o ogni volta per es. che ti lasci catturare da un programma televisivo (- ti è mai capitato di interpellare qualcuno intento a guardare la Tv, e di non essere minimamente udito?).

Le onde Theta invece sono legate all’immaginazione e alla riflessione, quella creatività ricca di idee che sopraggiunge quando non sei nè pienamente sveglio nè del tutto addormentato (- hai mai avuto ottime intuizioni poco prima di prendere sonno?).

Ciò che dunque elabori appena ti svegli ha una via d’accesso rapida e veloce alla parte inconscia della tua mente, col risultato di riuscire a programmarla in maniera del tutto acritica e immediata.

La mente accoglie ed elabora ciò che tu le offri, e se inizi la giornata proponendole cattive notizie, sciocchezze o insensatezze varie, è scontato prevedere che genere di attitudine svilupperai per il resto della giornata.

Non permetterò a nessuno di passeggiare nella mia mente con i piedi sporchi.
Mahatma Gandhi

Contemporaneamente ricorda anche che ogni abitudine installa precise e specifiche forme di programmazione nel tuo cervello.

Pertanto afferrare il telefono appena ti svegli per passare rapidamente da una applicazione all’altra, significa allenare la mente ad una competenza altamente pericolosa e controproducente: distrazione e disattenzione continua (- mai successo di parlare con una persona e…per quanto interessante, di non riuscire a concentrarti su quello che stava dicendo?).

Ora ascoltami bene: lo vuoi un consiglio spassionato?

A partire da domani vai a letto appoggiando il telefono in una stanza differente dalla tua camera da letto (ti proteggerai anche dall’inquinamento di eventuali campi magnetici), e scegli di tuffarti nella tua vita ancor prima di immergerti curiosamente in quella degli altri.

Scegli di iniziare la TUA giornata, il TUO lavoro, i TUOI programmi e la TUA esistenza. 

Interessati prima di tutto di te, dei tuoi progetti e dei tuoi programmi, e lascia a tutto il resto il tempo che trova.

Che sicuramente chi è totalmente assorbito e interessato alla propria esistenza, ne troverà ben poco di tempo per preoccuparsi delle critiche/scelte/affari altrui.

Ogni bene per Te,

Daria

Desideri ricevere la mia newsletter quindicinale? Compila il form di iscrizione che trovi qui.

Vuoi conoscermi meglio? Qui mi presento.

Posted by

Life Coach, Trainer

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.